Cicatrizzazione ferite tempi

La cicatrizzazione delle ferite richiede tempi diversi, in base al tipo di ferita subita.

La cicatrizzazione delle ferite è il pensiero più ricorrente di un malato o paziente dopo aver eseguito un intervento chirurgico; le ferite possono essere provocate anche da eventi fortuiti diversi da un’operazione medica: come incidente o trauma fisico di entità e gravità diverse. Generalmente le parti del corpo soggette a ferite più frequenti sono le mani e gli arti in generale; questo perché sono le parti del fisico che maggiormente si usano, così come gli arti inferiori per la loro naturale natura sono soggetti a eventuali collisioni con oggetti appuntiti e o pericolosi per l’incolumità delle persone. La pelle è la parte dell’organismo più delicata, a volte basta un semplice scontro con un oggetto tagliente per creare la lesione e quindi una ferita.

 La cicatrizzazione delle ferite richiede tempi diversi, in base al tipo di ferita subita e anche del rimedio messo in atto per agevolare la sua cicatrizzazione. Se trattasi di ferita causata da intervento chirurgico e, quindi soggetta a punti di sutura, i tempi per la sua cicatrizzazione saranno sicuramente più brevi rispetto a quelli di una ferita per la quale non sono stati previsti e o applicati punti per la sua chiusura e cicatrizzazione. Inoltre in commercio esistono anche delle soluzioni di cosmetica create dalle differenti aziende di settore e da diverse case farmaceutiche atte per migliorare e accelerare i tempi della cicatrizzazione delle ferite.

È importante che una ferita non presenti segni d’infezione, in tal caso prima di eseguire gli interventi necessari per abbreviare i tempi inerenti la cicatrizzazione delle ferite, è obbligatorio eseguire una buona azione disinfettante della zona indicata. Quindi va pulita con cura sotto l’acqua corrente e vanno eliminati tutti eventuali residui che possano danneggiare e recare infezioni gravi alla persona interessata. Ci sono alcune condizioni da verificare per favorire la cicatrizzazione di una ferita e quindi poterne accelerare i tempi; per esempio il sole non è amico delle cicatrici, molti pensano il contrario, in verità i raggi dannosi possono nuocere gravemente la parte delicata della pelle che deve cicatrizzarsi, se possibile, evitate il contatto diretto con i raggi del sole per almeno un anno dalla sua comparsa; si consiglia  inoltre l’eventuale uso di una crema con un fattore di protezione molto elevato da applicare sulla parte interessata. Un altro accorgimento riguarda l’assunzione di cortisone, se volete che una ferita si cicatrizzi in fretta, evitate di assumerlo se potete, questo di fatti rallenta l’azione cellulare della corretta cicatrizzazionedell’epidermide.


Top News

Promozione Mederma

Annunci pubblicitari