Le Cicatrici

Cicatrici da mastopessi: cosa sono?

Che cosa sono le cicatrici da mastopessi?

In che modo si possono eliminare le antiestetiche cicatrici da mastopessi? Ancor prima di rispondere a questa domanda, è bene sottolineare in che cosa consiste esattamente l'intervento di mastopessi, un intervento di chirurgia estetica che riguarda esclusivamente le donne, e che sta divenendo particolarmente diffuso.


La mastopessi è un intervento chirurgico che ha come finalità quella di migliorare, nel complesso, l'aspetto del seno, rendendolo più alto e più tonico. La mastopessi, nota anche come "lifting del seno", può anche accompagnarsi ad un intervento di mastoplastica, ovvero ad un'applicazione di protesi per aumentare il volume del seno, oltre che renderlo esteticamente più gradevole.


Per quanto riguarda la chirurgia plastica del seno, non ci sono dubbi, la mastoplastica additiva rappresenta la tipologia di intervento più consueta in assoluto, e che consiste, come noto, nell'incrementare il volume del seno tramite apposite protesi al fine di conferire alla silhouette un aspetto più femminile, più sensuale.


L'effetto estetico che la mastopessi può conferire, tuttavia, è piuttosto simile e sebbene non si vada, di fatto, ad incrementare il volume del seno, lo stesso appare più pieno.


Sono sempre di più le donne che scelgono di sottoporsi a questo tipo di intervento per rendere più armonica la propria silhouette, ed ovviamente come tutti gli interventi di chirurgia estetica è fondamentale prendere tutte le preacuzioni del caso e soprattutto avere piena consapevolezza del trattamento a cui ci si andrà a sottoporre.


Il rischio che le donne desiderino sottoporsi ad interventi di mastopessi o di mastoplastica additiva per ragioni effimere, o comunque esclusivamente per aderire a determinati canoni estetici, è piuttosto elevato, di conseguenza sarà premura del professionista valutare la fattibilità dell'intervento, anche in considerazione delle caratteristiche fisiche della sua paziente.


L'intervento di mastopessi implica la comparsa di alcune cicatrici, le quali, sebbene seguano di norma la natuale forma del seno, possono risultare antiestetiche e dunque sminuire il piacevole effetto estetico ottenuto con l'intervento chirurgico. Come detto, infatti, la mastopessi richiede l'esecuzione di determinati tagli cutanei al pari della mastoplastica additiva, ecco perchè questo problema può, effettivamente, presentarsi.


Come fare, dunque, ad eliminarle?


Le cicatrici da mastopessi tendono a divenire meno visibili in maniera graduale, tuttavia in molti casi l'utilizzo di prodotti specifici può essere molto opportuno; moltissime donne, infatti, non riescono a sconfiggere questi indesiderati segni sulla cute anche a distanza di molti anni dalla loro comparsa. Il rischio che questi difetti rimangano evidenti, dunque, non può essere scongiurato del tutto al momento dell'intervento.


Per fronteggiare al meglio questo inestetismo, quindi, è necessario scegliere dei prodotti specifici per cicatrici da mastopessi, ovvero pomate oppure delle apposite fasce adesive che vanno applicate sulla parte inferiore del seno e rendono gradualmente meno visibile l'antiestetico segno sulla pelle.


Fortunatamente, le cicatrici da mastopessi sono quasi sempre delle cicatrici "bianche", dunque una tipologia di cicatrice che può essere contrastata e sconfitta senza particolari problematiche.


Per individuare i migliori prodotti per cicatrici da mastopessi, in ogni caso, è sempre consigliabile avvalersi della consuenza di un medico, il quale possa valutare, nello specifico, le necessità della singola paziente.


Come non ricordare, a tal riguardo, i grandi progressi di cui sono stati protagonisti negli ultimi anni i prodotti per curare le cicatrici ad utilizzo topico, i quali possono tornare più che utili nel contrasto a questi difetti cutanei dovuti all'intervento chirurgico in questione.


Applicando il prodotto direttamente sulla zona cutanea da trattare, dunque sulla parte del seno in cui è stato eseguito, chirurgicamente, il taglio, è possibile far regredire gradualmente il difetto nel giro di breve tempo, ottenendo una pelle assolutamente impeccabile nel giro di alcune settimane e con una spesa davvero minima


Insomma, può assolutamente capitare che a seguito di un intervento di mastopessi possano permanere, sulla pelle, degli indesiderati segni cutanei, tuttavia questi difetti possono essere corretti senza particolari problemi utilizzando dei prodotti di qualità oppure sottoponendosi a dei trattamenti mirati.







ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI...

Post mastoplastica additiva: c'è il rischio di cicatrici?

Mastoplastica additiva e cicatrici: possono formarsi? Come...

Mastoplastica additiva e costi relativi