Le Cicatrici

Post mastoplastica additiva: c'è il rischio di cicatrici?

Perchè il post mastoplastica additiva a volte desta preoccupazione?

Perchè il post mastoplastica additiva è visto con preoccupazione da molte donne che desiderano sottoporsi a questo tipo di intervento?


Ancor prima di approfondire questo aspetto, soffermiamoci su cosa consiste questo tipo di operazione chirurgica.


La mastoplastica additiva è un'operazione chirurgica che riguarda il seno, e sicuramente è il tipo di intervento più richiesto relativamente a questa parte del corpo. La mastoplastica additiva, appunto, ha come obiettivo aumentare il volume del seno e renderlo più sodo ed esteticamente più piacevole, al contrario della mastoplastica riduttiva che, al contrario, prevede una diminuzione del volume del seno che si rende talvolta necessaria, ad esempio, per problemi alla schiena.


L'esigenza di incrementare il volume del seno, rendendolo così più prosperoso, accomuna moltissime donne; il seno, d'altronde, è considerato da sempre un simbolo di femminilità; la mastoplastica additiva è, appunto, l'intervento chirurgico tramite cui si può ottenere questo risultato, utilizzando delle apposite protesi che, ovviamente, devono rivelarsi perfettamente atossiche ed ottimamente tollerate dall'organismo.


Come detto, la mastoplastica additiva non è l'unico intervento chirurgico che può riguardare il seno; oltre alla mastoplastica riduttiva, assolutamente necessaria in taluni casi, le donne possono sottoporsi a specifici interventi di mastopessi, ovvero soluzioni chirurgiche che hanno come finalità quello di rendere il seno più prosperoso, più tonico, pur senza modificarne il volume.


E' utilissimo sottolineare, ad ogni modo, che in un qualsiasi intervento chirurgico che riguardi il seno è indispensabile un assenso da parte del chirurgo: il medico infatti, in questi casi, non solo deve verificare la reale fattibilità dell'intervento per mezzo di appositi test di natura clinica, ma deve valutare con la dovuta accortezza anche la reale consapevolezza che la paziente ha dell'intervento chi andrà a realizzarsi.


In interventi di questo tipo, infatti, è importante avere come obiettivo dei risultati naturali e non eccessivamente differenti rispetto alle caratteristiche estetiche del seno naturale, al contrario una donna deve sentire l'esigenza di sottoporsi a questo intervento per ragioni puramente personali, e non per omologarsi a determinati stereotipi.


La principale preoccupazione del post mastoplastica additiva è rappresentata sicuramente dalle cicatrici post-operatorie, nessuna donna, ovviamente, vorrebbe che i segni di questa operazione restassero visibili sul proprio corpo, dunque l'abilità del medico chirurgo dipende in larga parte anche da questo importante aspetto.


Esistono diversi tipi di tagli che il medico può effettuare per realizzare una mastoplastica additiva, dunque per inserire a livello sottocutaneo delle apposite protesi; i più diffusi sono sicuramente quello che segue i bordi dell'areola, il taglio sottomammario, molto apprezzato perchè segue la naturale forma della mammella, ed anche il taglio ascellare.


Post mastoplastica additiva può accadere che le cicatrici siano visibili; di norma le cicatrici di questa tipologia regrediscono in maniera piuttosto rapida, tuttavia può accadere che alcuni tagli si rivelino più ostinati, tanto da richiedere degli appositi trattamenti per ottenere la loro eliminazione.


Se ci si affida a dei seri professionisti il post mastoplastica additiva non deve rappresentare una grossa preoccupazione: eventuali segni visibili dell'operazione possono essere contrastate utilizzando degli appositi gel per cicatrici.


I gel e le pomate per cicatrici sono dei prodotti di ultima generazione che riescono effettivamente a garantire degli ottimi risultati da questo punto di vista.


I prodotti ad uso topico contro le cicatrici non sono propriamente una novità, tuttavia il livello di qualità che caratterizza i prodotti più recentemente immessi sul mercato non può neppure essere paragonato a quello dei prodotti tradizionali, ovver creme e gel che non consentono di ottenere risultati realmente apprezzabili, se non esclusivamente in determinati casi.


Grazie a delle formulazioni del tutto innovative, infatti, oggi i prodotti ad uso topico consentono di ottenere dei risultati davvero pregevoli per quanto riguarda, appunto, il contrasto alle cicatrici, anche nel caso in cui si tratti di cicatrici dovute ad una mastoplasica additiva.


ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI...

Mastoplastica additiva e cicatrici: possono formarsi? Come...

Mastoplastica additiva e costi relativi

Cicatrici da mastopessi: cosa sono?