Le Cicatrici

Trattamento prp

Autore: Simona Perra - 19/04/2019

Le cicatrici dell'acne possono essere imbarazzanti per chi ne soffre. È come indossare un distintivo sulla propria pelle che racconta al mondo della battaglia contro l'acne. Sfortunatamente, non esiste un trucco al mondo in grado di correggere cicatrici da acne profonde al punto da farle scomparire.

Fino ad ora, i trattamenti laser erano l'unico modo affidabile per cancellare le cicatrici da acne. Oggi, un nuovo trattamento di ringiovanimento della pelle è capace di correggere naturalmente le cicatrici da acne: trattamento PRP o Plasma ricco di piastrine. Questo nuovo trattamento sfrutta il potere dei fattori di crescita del sangue per ringiovanire e correggere inestetismi della pelle.

Questa tecnica di trattamento prp per le cicatrici da acne è anche conosciuta come "Vampire Facial", in quanto ha guadagnato popolarità tra celebrità. Il metodo è nuovo e sta mostrando risultati entusiasmanti per i pazienti che cercano di correggere le cicatrici da acne e ringiovanire la loro pelle.

 

Quali inestetismi o condizioni tratta il trattamento PRP?

Il trattamento PRP può essere di beneficio alla maggior parte delle persone e può essere utilizzata per trattare una serie di problemi legati all'invecchiamento ma non solo:

  • Invecchiamento cutaneo
  • Rughe sottili
  • Diradamento dei capelli
  • Borse sotto gli occhi
  • Cicatrici
  • Lassità cutanea
  • Smagliature
  • Colore della pelle non uniforme
  • Cicatrici da acne

 

Come funziona il trattamento PRP

Il trattamento prp si esegue mediante prelievo di sangue del paziente stesso, che verrà in seguito centrifugato in modo tale da separare il sangue dal plasma ricco di piastrine, che contiene una miriade di fattori di crescita che daranno benefici che aiuteranno a guarire la pelle e a promuovere la rigenerazione del collagene e dell'elastina.

Il sangue viene prelevato dal braccio del paziente e quindi inserito nella centrifuga, che separa i globuli bianchi e rossi, lasciando solo il plasma. Il sistema di centrifugazione converte il sangue in "Oro liquido", una sostanza gelatinosa che contiene solo piastrine e fattori di crescita attivi. Questo sangue ricco di piastrine viene poi iniettato in punti specifici del viso che presentano cicatrici da acne.

I benefici del trattamento PRP

Le piastrine presenti nel nostro sangue possono portare numerosi benefici, come stimolare la produzione del collagene e dell'elastina, i “mattoni” della pelle giovane e sana. Quando il sangue viene iniettato nella pelle, il corpo inizia naturalmente un processo di guarigione che aiuta a sbarazzarsi delle cicatrici da acne.

Il trattamento PRP viene spesso raccomandato come terapia aggiuntiva per i trattamenti con laser per la rimozione delle cicatrici da acne, per fornire i migliori risultati possibili ai pazienti. La terapia combinata potrebbe essere un approccio più efficace al trattamento della cicatrice dell'acne.

Cosa aspettarsi durante il trattamento PRP

La seduta si svolge ambulatorialmente mediante prelievo di sangue da parte di un operatore sanitario autorizzato. La quantità di sangue prelevato dipende dalla quantità di cicatrici da acne che si andrà a trattare. Il sangue viene quindi inserito nel sistema di centrifugazione. Questo processo richiede circa sei minuti. Una volta terminato, il PPR viene iniettato nelle aree cicatriziali dell'acne. L'intero appuntamento ha una durata di circa 30 minuti. Non ci sono tempi morti associati al trattamento PRP, di conseguenza è possibile fare rientro immedianto al lavoro o uscire con gli amici direttamente dopo le iniezioni.

 

Quali sono i rischi con il trattamento PRP?

Poiché le iniezioni di PRP vengono fatte mediante l’utilizzo del sangue del paziente stesso per ringiovanire naturalmente la pelle, non c'è praticamente alcun rischio di reazione allergica. Non è, inoltre, resa nota la possibilità di formazione di grumi come potrebbe verificarsi con l’utilizzo di determinati filler. Il trattamento PRP è definito poco doloroso, anche se il dolore è una condizione soggettiva.

Il trattamento PRP è molto veloce e l'ago utilizzato per iniettare il plasma delle aree che presentano cicatrici da acne è molto fine. Non ci sono tempi di inattività ma possono verificarsi gonfiore e lividi. Compressioni con impacchi freddi possono essere effettuate dopo il trattamento per minimizzare la comparsa di gonfiori o lividi.  

 

Dopo quanto si notano i risultati del trattamento PRP?

I risultati del trattamento PRP si possono notare immediatamente dopo la seduta. Per i risultati completi, è necessario attendere fino a tre settimane.

 

Quanti trattamenti sono necessari?

Il numero di trattamenti varia a seconda del paziente. In genere, si consigliano da una a tre sessioni di iniezione. Ogni trattamento deve essere distanziato di quattro settimane. Il dermatologo discuterà il corretto piano di trattamento PRP con il paziente durante la sua prima visita.