Le Cicatrici

Piercing all’ ombelico in gravidanza

Hai un piercing all’ ombelico e hai appena scoperto di essere incinta? Non sai se puoi tenerlo o toglierlo ma ci sei comunque molto affezionata ed è una parte di te?

Prima di tutto è importante affermare che non c’è una regola che vieta di mantenere il piercing all’ ombelico durante la gravidanza, non esistono effetti collaterali ma in alcuni casi può arrecare fastidi che inducano la donna in dolce attesa a rimuoverlo perché può rappresentare un ingombro. Inoltre con la dilatazione della cute il foro potrebbe anch’esso dilatarsi e provocare problemi nel trovare un piercing abbastanza grande da applicare.

Quando rimuovere il piercing all’ ombelico in gravidanza?

Con il crescere della pancia il piercing potrebbe arrecare fastidio alla pelle, tirare e bruciare. Il pancione crescendo dilata la pelle della pancia e anche la zona dell’ ombelico viene tesa al punto che si potrebbe avere notevoli difficoltà a pulire e a disinfettare il gioiello.

Il ginecologo tenderà a consigliare sempre di rimuoverlo, anche se non subito, in corso della gravidanza.

Come evitare che il foro del piercing all’ ombelico si richiuda?

Sei molto indecisa se rinunciare al piercing perché hai paura che si possa richiudere il foro? Per tua fortuna esiste un ottimo compromesso. Puoi sostituire il gioiello abituale con uno pensato proprio per le donne in gravidanza. Sono speciali piercing all’ ombelico particolarmente flessibili, realizzati con silicone o teflon. La loro grande flessibilità li rende perfetti in gravidanza perché riescono ad adattarsi meglio alla crescita del pancione.

In questo modo non si rinuncia al piercing all’ ombelico in gravidanza, il foro non si richiude e la sua flessibilità evita fastidi e irritazioni.

L’utilizzo di questi speciali gioielli in gravidanza è consigliato a partire dal sesto mese.

Come prendersi cura del piercing all’ ombelico in gravidanza?

Fondamentale è la cura del proprio piercing all’ ombelico, soprattutto in gravidanza in quanto il metallo potrebbe infettarsi.

Vediamo come ci si può prendere cura del proprio gioiello all’ ombelico per evitare le infezioni.

1. Prima di rimuovere il piercing lava con cura le mani, le mani sporche potrebbero favorire la proliferazione dei batteri in questa parte del corpo.

2.  Il gioiello deve essere pulito regolarmente. Detergilo con acqua calda e sapone neutro. Prima di reinserirlo è consigliato asciugarlo bene con della carta o con un asciugamano.

3. Pulisci con cura l’ ombelico e tutta la zona intorno. Oltre alla doccia è opportuno pulire il foro del gioiello con un asciugamano bagnato di acqua e sapone. La cute deve essere tamponata con estrema delicatezza, evita di strofinare in modo energico la zona ombelicale.

4. Se il foro all’ ombelico ti sembra secco puoi utilizzare una crema nutriente, meglio se naturale, per ammorbidire la cute.

5. Non grattare il foro con le unghie perché potresti causare delle irritazioni all’ ombelico.

6. Evita di giocare con il gioiello perché in gravidanza la cute è più elastica e tesa quindi è molto facile creare delle lesioni e delle ferite.

 

In gravidanza è preferibile indossare abiti larghi che non si impiglino con il gioiello all’ombelico altrimenti potrebbero causare ferite e lesioni. È preferibile evitare di indossare i collant, i pantaloni stretti a vita alta, le cinte e i body.

Un impacco fai da te altamente disinfettante si può effettuare con il sale marino. Il sale riduce il rischio dell’insorgere di infezioni e germi. Basta aggiungere 5 g di sale a  240 ml di acqua tiepida. Utilizza la soluzione per bagnare il panno e detergi bene tutto l’ ombelico e la zona circostante. Al termine asciuga la pelle con un asciugamano.

Rimedio naturale contro le irritazioni causate dal piercing consiste nel scaldare o raffreddare la zona interessata con una borsa dell’acqua calda o un impacco freddo. Questi rimedi apportano immediato beneficio alla foro del gioiello.

Piercing all’ ombelico in gravidanza e smagliature

Il gioiello all’ ombelico durante la gravidanza può aumentare il rischio della formazione delle smagliature. I piercing che possono causare più problemi sono quelli che sono stati fatti dai 12 ai 18 mesi prima della gravidanza perché il foro impiega un anno per guarire completamente.

Piercing all’ ombelico e cicatrici

Le cicatrici causate dal piercing all’ ombelico sono più frequenti se il foro non viene fatto da un professionista e se non viene curato appositamente.

È sempre meglio seguire tutte le istruzioni fornite dal piercer per trattare ed evitare la proliferazione di batteri e di infezioni.

Se il piercing all’ ombelico comincia ad arrossarsi e a provocare fastidi rilevanti durante la gravidanza è sempre meglio rimuoverlo.